domenica 22 aprile 2018

mercoledì 18 aprile 2018

" IO HO CAPITO, MA NON MI FIDO " OVVERO , DEGLI INGANNI DELLA MENTE

di DEBORAH PIOVAN 




L’ intervista era terminata, ma il cameraman che aveva accompagnato il giornalista si attardava, riponendo lentamente la sua apparecchiatura. Alla fine si decise ad avvicinarsi a me: aveva delle domande, dei dubbi da esporre, tante perplessità. 

venerdì 13 aprile 2018

MENZOGNE DEL BIOLOGICO. UN' ANALISI AGRONOMICA - TERZA PARTE

  di ALBERTO  GUIDORZI e LUIGI MARIANI





L’innovazione tecnologica ha permesso di incrementare la produzione su superfici stazionarie, salvaguardando così foreste e praterie, che sarebbero invece messe a repentaglio proprio dalla scelta BIO, che riducendo al 50% la produttività spingerebbe al raddoppio delle superfici degli arativi.







Menzogna n.6: Il bio è naturale, l’agricoltura convenzionale no

Quanto si abusa del vocabolo “natura e dell’aggettivo “naturale”! L’agricoltura è naturale in quanto l’uomo è parte della natura ed in tal senso l’agricoltura è “natura migliorata dall’uomo” e non “natura senza la presenza dell’uomo”. Più nello specifico occorre guardare all’agricoltura come alla simbiosi mutualistica fra uomo da un lato e piante colture coltivate e animali domestici dall’altro. Tale simbiosi si manifesta nel fatto che piante ed animali sono protetti dall’uomo che ne garantisce la sopravvivenza e la diffusione.

martedì 10 aprile 2018

SE ATENE PIANGE SPARTA NON RIDE!


 di ALBERTO GUIDORZI



Vorrei fare mio lo sfogo di un agricoltore tedesco che dopo la campagna elettorale in Germania e l’accordo per la Große Koalition (GroKo) non sa se esprimere delusione, collera o paura. Trovo, infatti, che anche la nostra recente campagna elettorale, la composizione del parlamento uscita dalle elezioni ed i tentativi di creare una governo che comunque s’impossessi del potere a prescindere, crei in me lo stesso stato d’animo di Willi l'Agricoltore tedesco di cui sopra qui.

mercoledì 4 aprile 2018

THE DECLINE AND FALL OF WESTERN CIVILISATION. THE HUNS

di ANTONIO SALTINI

 

Manifestazione Biodinamica , marzo 2018 Firenze. Foto - Alessandro Cantarelli

Chi scrive è rimasto profondamente impressionato dalla "lettera aperta"con cui il signor Carnemolla pretendeva che il Presidente della Repubblica imponesse, violando l'intera Costituzione, il silenzio alle denunce della senatrice Cattaneo sull'assenza di qualunque fondamento scientifico delle elucubrazioni con cui i venditori di cipolle e rape "bio" proclamano la superiorità della propria mercanzia al frutto di chi lavora secodo i canoni dell'agronomia basata sulle scienze, dalla fitopatologia alla genetica, entrambe fondate, notoriamente, sulla biochimica.

mercoledì 28 marzo 2018

MENZOGNE DEL BIOLOGICO. UN' ANALISI AGRONOMICA - SECONDA PARTE

ALBERTO GUIDORZI e LUIGI MARIANI

 Menzogna 1

 
Rappresentazione della Mandragora da Tacuinum Sanitatis, la peculiare biforcazione della radice insieme alle proprietà anestetiche della pianta hanno contribuito a far attribuire alla mandragora poteri sovrannaturali in molte tradizioni popolari.
Menzogna n. 2: la natura produce sostanze buone per l’uomo mentre le sostanze di sintesi sono “cattive”
I peggiori veleni esistenti in natura sono presenti nelle piante. Si pensi ad esempio ai terribili veleni presenti in Conium maculatum, in Scilla maritima o in Atropa belladonna. O tutti gli antinutrizionali presenti nella fabacee e nelle apiacee di cui l’uomo ha dovuto disfarsi per poterle mangiare.

sabato 24 marzo 2018

AGRARIAN SCIENCES IN THE WEST- Volume one

di AGRARIAN  SCIENCES 

 

From Early Mediterranean Civilisations to the European Renaissance


                                                                                 In memory of Beatrice Falzoni Macchiavelli
  for the immeasurable passion she dedicated 
to teaching Italian to a sickly schoolboy who would be absent 
from school for months at a time. 


ABSTRACT

I - Pasture, Vineyard and Arable Land in the Bible

The Genetic Identity of Living Creatures

mercoledì 21 marzo 2018

L’ECOTERRORISMO CHE AVANZA

 di ALBERTO GUIDORZI e LUIGI MARIANI



Da Cremonaoggi (qui) traiamo la cronaca dell’incendio forse doloso verificatosi il 9 marzo a Pessina Cremonese nello stabilimento della Pioneer e che ha avuto scarso risalto sulla stampa nazionale.
L’elenco degli episodi simili comprende fra gli altri l’incendio alla Monsanto di Olmeneta (aprile 2001 - qui), l’incendio dei camion della Veronesi Mangimi (luglio 2015 - qui ) o ancora l’assalto ai danni dell’allevamento di animali da sperimentazione della Marshall di Montichiari (aprile 2012 - qui).
La prima considerazione che sorge spontanea è il parallelo con il movimento luddista che nel XIX secolo distrusse macchinari nelle fabbriche inglesi della rivoluzione industriale. Anche in questo caso come allora, non è dato di capire quale significato possa avere questo scagliarsi contro una tecnologia che tanti vantaggi può dare in termini produttivi e di salvaguardia ambientale come abbiamo più volte segnalato dalle pagine di Agrarian sciences.

lunedì 19 marzo 2018

W IL CIRCO E CON GLI ANIMALI!

In difesa della nobile arte circense italiana, contro le menzogne e le barbarie animaliste. 

(Seconda Parte)

di ALESSANDRO CANTARELLI



Perché tanta avversione al circo equestre ed al suo mondo, dove gli animali per lo spettacolo ne sono parte integrante e fondamentale e dove praticamente, sono considerati parte della stessa “famiglia”, quasi alla stessa stregua degli umani?¹⁴